Site Loader
belcastro

L’imponenza dei ruderi del castello dei Conti d’Aquino, domina tutto il territorio sottostante di Belcastro. La cittadina sorge ai pendici della Sila Piccola, vicino al mare. Il centro abitato segue l’andamento della montagna. Dai contrafforti abitati si distende verso il fiume Nasari, attraverso un’interminabile serie di colline argillose, fino ad arrivare al mare e ad una spiaggia dalla sabbia chiara e sottilissima.

belcastro

Belcasto ha origini lontanissime, risalenti alla Magna grecia. E’ la città natale di San Tommaso d’Aquino e di Giuseppe Poerio. E’ stato un feudo medioevale e vescovile; è un vero e proprio palcoscenico di monumenti di varie epoche.

A Belcastro si possono trovare i resti del castello bizantino sul colle “Timpe”, del quale sono ancora visibili la torre d’entrata e spezzoni della cinta muraria; sul promontorio opposto sorge poi il castello medioevale dei d’Aquino, dove si trova la Cappella, costruita sulle rovine della camera dove si dice sia nato San Tommaso. A fianco del castello si trova l’ex cattedrale. Interessante è poi la Chiesa della Pietà che custodisce una icona greca su legno, raffigurante la Madonna col Bambino, opera bizantina, e tre sculture barocche raffiguranti l’Annunciazione con l’Arcangelo Gabriele, Sant’Anna e Dio.

belcastro

Aldo Spina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recent Posts